Circuito Master Club

Vittoria thrilling per il Bingosnai

Vittoria thrilling per il Bingosnai, ma Roseto con una rimonta splendida nel 4º periodo aveva quasi sfiorato il colpaccio. Le triple in sequenza di Boni, l’ex indimenticato, e Attruia, con cui Roseto si era portata sul 71-72, unico vantaggio della serata, avevano gelato il Palaterme. Coach Melillo nel dopo gara pone l’accento sul brutto 1º tempo. «Non eravamo concentrati, giocavamo con poca lucidità e Montecatini correva come un treno. Per la prima volta dall’inizio del campionato ho dovuto ricorrere a mosse tattiche per rimettere in piedi la partita. La zona mista, triangolo e due, hanno dato i suoi frutti, costringendo Montecatini a tirare con percentuali peggiori. Abbiamo anche sfiorato la vittoria, nonostante tutto, viste le energie spese contro Pesaro, credo non ci sia da lamentarsi troppo».

Mario Boni, per la prima volta a Montecatini da avversario, ha chiuso in netto crescendo, ma all’inizio aveva stentato. Melillo ragiona da padre comprensivo. «Dopo 6′ l’ho tolto dal campo. Era bloccato, si vedeva che non giocava come sa. Poi è uscito alla distanza, siglando anche canestri importanti. E’ un giocatore fondamentale per la Cordivari, il suo valore ormai non lo scopre più nessuno».

Finalmente un sorriso sulla bocca di Stefano Ranuzzi, allenatore della Bingosnai, dopo tre ko consecutivi. «Due punti chiave per la nostra salvezza, finalmente ci sono girati a favore anche i risultati delle altre concorrenti per la salvezza. Sono felicissimo, anche se abbiamo dovuto faticare un mondo negli ultimi minuti. Boni? Ho provato a fermarlo in tutte le maniere, ma quando uno come lui vuole segnare, segna e basta».

La tripla di Attruia aveva gettato nello sconforto il Bingosnai, poi Victoriano ha estratto dal cilindro un numero da prestigiatore del canestro. «Sapevamo che Lucas era un ottimo tiratore, non a caso era in campo nel momento cruciale».

Mario Boni in sala stampa arriva subito. E’ sconfitto ma sereno. «A Roseto metteranno le foto della squadra in tutte le chiese. Final eight di Coppa e play-off a portata di mano. L’emozione di giocare qui? Fortissima, ma sono un profesionista».

Related Articles

ROSETANA MOSCIANO 1 0

RETE: 3′ st Di Giuseppe. NOTE: angoli 5-3 per il Mosciano. Ammoniti: Potacqui, Carlinfante, Castagna, Grillo, Di Giustino, Rastelli, D’Agostino. Espulso al 45′ st Di Matteo per proteste. Mentre rientrava negli spogliatoi il giocatore del Mosciano Fuschi ha accusato un malore e si è accasciato. E’ stato trasportato all’ospedale di[…]

Read More »