Circuito Master Club

From the blog

REGGIO CALABRIA

REGGIO CALABRIA – Perde la Cordivari a Reggio, ma non compromette le possibilita’ di accesso ai playoff che anzi, alla luce delle sconfitte delle dirette concorrenti sono addirittura aumentate. Ma ieri si e’ vista una delle piu’ brutte versioni della difesa abruzzese che invece in genere si fa apprezzare per la sua impenetrabilita’. «Abbiamo perso la partita con una gestione scellerata della terza frazione» dirà Melillo al termine.

Sin dall’inizio la partita infatti e’ stata caratterizzata da mini-break su entrambi i fronti con le due squadre a rincorrersi nel risultato. Parte forte la Viola che dopo 2′ si porta sul 6-1; gli abruzzesi non si fanno cogliere di sorpresa e mettono le basi per un vantaggio consistente.

Il 10-17 del 5′ suona come campanello d’allarme per Zorzi, che sostituisce uno spaesato Palladino con Grasso. E quando sembra che la situazione precipiti con la Cordivari a +10 (14-24 all’8′), ci pensa una ”bomba” di Delfino a dare una scossa ai suoi. I reggini sono scatenati sul finire della prima frazione; si buttano su ogni palla come se fosse l’ultima ed il gioco comincia a scorrere fluido. Il tutto si traduce in canestri pesantissimi; i reggini mettono a segno in 2′ ben 12 punti, lasciandone solo 4 agli uomini di Melillo.

Montecchia ”morde” Gilmore, gli ruba palla e va ad infilare la palla del 26 -28 finale. In questa fase anche il francese Gadou si segnala per la sua precisione dalla media distanza; ed e’ lui che in apertura di seconda frazione imbuca due canestri che portano in vantaggio i calabresi (30-28). La partita e’ piu’ spezzettata nel gioco e la Viola non riesce ad alimentare con costanza lattacco ed anche in difesa accusa cali di tensione. Ne approfitta Roseto (37-40) con la coppia Sheppard-Boni che si segnala per una serie di …

Read More »

PALLACANESTRO CANTU

PALLACANESTRO CANTU’: Kuehl 6 (3/4), Williams 8 (3/11, 0/1), Fajardo 11 (4/10, 0/2), Gay n.e., Riva A., Santangelo 11 (2/2, 1/5), Thornton 22 (8/11, 1/5), Ansaloni 6 (3/3, 0/1), Damiao 12 (3/7, 1/3), Dalla Vecchia n.e.. Coach: Sacripanti.

CORDIVARI ROSETO: Gilmore 16 (1/5, 3/8), Ruggiero n.e., Van Dorpe 2 (1/2), Attruia 5 (1/1, 1/5), Amoroso (0/2 da 3), Boni 22 (4/8, 3/6), Lockhart 2 (0/1), Guarasci 15 (6/8 da 2), Sheppard 5 (1/3, 0/3), Foiera 5 (1/3, 1/2). Coach: Melillo.

ARBITRI: Zancanella di Padova e Pallonetto di Napoli.

NOTE: parziali: 1º tempo 18-19; 2º tempo 34-41; 3º tempo 60-56; Finale 76-72. Spettatori 2.216 circa per 45 milioni di incasso. Usciti per 5 falli: Boni a -1′ e 8″ dalla fine. Fallo tecnico fischiato alla panchina di Roseto nel 3º quarto e a Boni a 1’8″ dalla fine.

CANTU’. La fine è nota: domina la Cordivari, vince Cantù, con gli arbitri a recitare il ruolo di attori protagonisti. Può capitare che un giocatore dell’esperienza di Mario Boni, infatti, si lamenti per un fallo non fischiato e meriti un fallo tecnico (quello che il giocatore ha detto non è dato saperlo), ma non può e non deve capitare che un arbitro, nella fattispecie Zancanella di Padova, mandi platealmente a quel paese un giocatore.

La scena è avvenuta a un minuto e otto secondi dalla fine, con la Cordivari ancora avanti di 2 punti: 70-72. Il tecnico ha determinato l’uscita dal campo per raggiunto limite di falli di Super Mario e il parziale decisivo favorevole ai padroni di casa di 6-0. La gara fin lì era vissuta sui binari di un grandissimo equilibrio, anche perché le difese avevano spesso la meglio sui rispettivi attacchi.

L’avvio era subito favorevole al quintetto di Melillo che si portava prima sull’8-0 con un filotto di Guarasci, ottimamente …

Read More »

Nuovi movimenti di mercato per la Cordivari basket

Nuovi movimenti di mercato per la Cordivari basket, questa volta in uscita. Il nazionale bulgaro Todor Stoikov, guardia/ala di 23 anni di 2 metri, è stato ceduto alla Longobardi Scafati, in A2. Stoikov non è riuscito nell’impresa del connazionale Glouchkov, che riuscì ad essere protagonista in A1 con Caserta. Il giocatore ha fatto capire di non essere soddisfatto dello scarso minutaggio riservatogli dal coach Melillo, e che avrebbe meritato una chance prima di essere «retrocesso» in A2.

Trasferendosi a Scafati, Stoikov si è avvicinato proprio al suo «maestro» Glochkov, che vive a Caserta e che domenica sarà sugli spalti del PalaPonticelli di Napoli per assistere al suo debutto con la maglia della Longobardi nel derby con la Record Napoli.

Non si è mostrato proprio contento della scelta di cedere Stoikov anche il presidente della Cordivari Roseto basket, Michele Martinelli, che al riguardo ha detto: «Credo che il giocatore non abbia tutti i torti quando afferma di avere avuto poche chance a disposizione. Ma le scelte spettano all’allenatore».

Con la cessione di Stoikov diventa improbabile il passaggio di Amoroso a Siena (B1) dove avrebbe ritrovato il suo allenatore della juniores, Merletti, visto che la giovane promessa della Cordivari Roseto basket, grande rivelazione del precampionato, potrebbe tornare in auge già a partire dalle prossime due gare nelle quali mancherà Ian Lockhart.

Altri movimenti di mercato, da parte della società rosetana, potrebbero riguardare Bagnoli (richiesto dalla Wampum Gan Teramo) e Ruggiero, ma sarebbe sbagliato pensare a uno sfoltimento della rosa fisiologico, dopo tanti acquisti, soprattutto conoscendo Martinelli e la sua propensione alle sorprese.

Amichevole a scopo benefico. Intanto, la Wampum Gan Teramo e, soprattutto, il suo coach Schiavi guarderà da vicino i vari Bagnoli, Ruggiero e Amoroso nell’amichevole a scopo benefico che è stata organizzata dall’associazione Dimensione Volontario.…

Read More »

Monte Paschi SI

Monte Paschi SI-Cordivari Roseto 72-56

Città: Siena Spettatori: 1000 Arbitri: Duranti – Lo Guzzo Punti 2°t: 32- 27

MONTE PASCHI SI (Frates)

Alberti Paolo 19, Busca Emiliano 0, Evans Brian 3, Gray Sylvester 5, Mays Travis 20, Pessina Davide 0, Pilotti Andrea 0, Rossetti Marco 0, Rowan Ron 21, Savio Giovanni 4,

CORDIVARI ROSETO (Melillo)

Amoroso Valerio 11, Bagnoli Simone 0, Bizzini Lorenzo 0, Foiera Francesco 12, Gilmore George 21, Ruggiero Antonello 4, Shamsid-Deen Abdul 8, Van Dorpe Gerben 0,

Tiri liberi realizzati MONTE PASCHI SI: 8 su 11 Usciti per 5 falli: Savio Giovanni (‘9 3tmp),

Tiri liberi realizzati CORDIVARI ROSETO: 13 su 21 Usciti per 5 falli

SIENA. Dura tre quarti di gara il sogno della Cordivari di eliminare il Siena dalla Supercoppa, difendendo il + 3 dell’andata. Ma l’incantesimo si dissolve sotto la pioggia di tiri pesanti di Mays e Rowan (7/8 complessivamente). La Cordivari scende al Palasclavo priva di due giocatori del proprio rooster. Solamente otto gli uomini a disposizione di Melillo, che deve fare a meno di Boni e Moretti. L’assenza dei due esterni ha complicato non poco la vita al coach rosetano nella doppia sfida contro Siena. Milillo però ha saputo fare di necessità virtù. La sua formazione ha lottato a viso aperto contro un Mps che non voleva farsi sfuggire la qualificazione al turno successivo.

E così la Cordivari risce a prendere addirittura la testa sul 7- al 4’30”, regge l’urto del rientro della Mps fino all’8′, quando un irrefrenabile Gilmore sigla il 15-13. Breve passaggio a vuoto dei rosetani fino al 12′. Nessuno degli ospiti va a segno, Siena ne approfitta, mostrandosi squadra di classe, e allunga il passo con un 3 punti di Evans in chisura del primo quarto e ancora con Mays, vera spina nel fianco per la difesa avversaria …

Read More »

KINDER BOLOGNA

KINDER BOLOGNA: Ginobili 28 (5/7, 5/10), Abbio (0/2 da 3 punti), Bonora 12 (3/4, 2/3), Ambrassa 1 (0/1, 0/3), Frosini 10 (3/5), Andersen 9 (4/6), Rigaudeau 6 (3/4, 0/1), Griffith 10 (4/7), Smodis 7 (1/2, 1/3), Jaric 20 (9/9, 0/3). Coach: Messina.

CORDIVARI ROSETO: Gilmore 34 (8/11, 5/11), Ruggiero 3 (0/1, 1/1), Van Dorpe, Attruia 3 (1/2, 0/1), Amoroso 3 (0/2, 1/2), Boni 28 (7/14, 1/6), Lockhart 2, Guarasci 9 (3/4), Paulo Cesar, Foiera 5 (1/1, 1/1). Coach: Melillo.

ARBITRI: Colucci e Pallonetto di Napoli.

NOTE: parziali: 26-25; 45-43; 72-68; 103-87. Spettatori 6.006 per un incasso di 276.112.444 Usciti per 5 falli: Rigaudeau.

BOLOGNA. C’è un tempo per ogni cosa. Un tempo per sognare e uno per tornare con i piedi per terra, e capire che espugnare il PalaMalaguti di Casalecchio di Reno è una missione impossibile, almeno per la Cordivari Roseto. Alla formazione di Melillo, in ogni caso, va concesso l’onore della armi, al punto che il -16 finale la punisce sicuramente oltre i propri demeriti, che forse nella circostanza è meglio definire limiti. Troppo forte la Kinder che può permettersi il lusso di perdere Griffith per infortunio a 6′ e 10″ dal termine del terzo quarto, di tenere in campo Rigaudeau per appena 15′ e capitan Abbio per 7′.

La tempesta l’hanno scatenata Jaric e Ginobili, segnando rispettivamente 10 e 12 punti nel 31-19 con cui la Kinder Bologna ha spazzato via le poche speranze rosetane di vittoria nell’ultimo quarto. Per 25′, però, c’è stata partita, anche se la Cordivari ha dovuto fare a meno di Attruia, che si è stirato dopo pochi minuti e non è più rientrato in campo, ed ha avuto poco dal nuovo acquisto Paulinho, poco inserito negli schemi di Melillo. In avvio, un 6-0 ispirato da Ginobili (8 punti nel primo quarto) e …

Read More »